+39 3455953526 info@feniceart.com
Seleziona una pagina

NEUROMARKETING

Slider

Siamo tra le prime agenzie in Italia a proporlo: il neuromarketing è un insieme di tecniche nate dalla combinazione delle più recenti scoperte in ambito neuroscientifico. L'integrazione di queste scoperte con la misurazione dei parametri fisiologici ha consentito di ottenere una nuova prospettiva sui consumatori e sul funzionamento della mente umana.

neuromarketing

Applicata al mondo dei consumi e del mercato, questa rivoluzionaria modalità di indagine permette di misurare l’efficacia della comunicazione e del marketing attraverso l'analisi diretta delle emozioni e dei processi di base collegati con le decisioni di acquisto.

Dove è applicabile:

  • Advertising
  • Digital (contenuti visivi e testuali, siti web, newsletter e molto altro)
  • Spot TV
  • Realtà Virtuale
  • Retail
  • Eventi o Fiere

Gli strumenti utilizzati:

Elettroencefalografia (EEG)

Elettroencefalografia (EEG) rileva i segnali elettrici del cervello mediante elettrodi posizionati sullo scalpo. L’EEG presenta oscillazioni a diverse frequenze associabili a diversi stati attentivi e cognitivi legati ai processi decisionali. I dati EEG registrati con diversi strumenti permettono di ricavare indicazioni sul grado di attivazione delle diverse aree cerebrali.

Facial Expression permette l’analisi delle emozioni del volto con Face Reader e con il sistema di valutazione FACS per l’analisi delle micro-espressioni del volto. Face Reader è un software in grado di riconoscere le emozioni provate da un soggetto mediante il riconoscimento delle espressioni facciali non controllabili dalla persona.

Facial ExpressionTempi di Reazione e tempi di latenza sono parametri misurabili, necessari per determinare gli atteggiamenti impliciti. Tra gli strumenti usati vi è il Test implicito (IAT), ovvero un software utile per studiare gli atteggiamenti e le preferenze implicite delle persone attraverso la misurazione dei tempi di risposta in compiti di associazione.

neuroscientifico

La Respirazione viene rilevata attraverso due sensori: uno diaframmatico (collocato a livello dei muscoli pettorali) e uno addominale (collocato a livello dell’ombelico). Insieme ad altri segnali biologici, soprattutto quelli cardiaci, la respirazione è un ulteriore parametro di misurazione dell’attivazione emozionale ed è correlata alle emozioni di paura, rabbia, gioia e tristezza.

Elettromiografia misura il livello di contrazione dei muscoli del corpo, come quelli delle spalle, oppure dei muscoli zigomatici e corrugatori del volto. La contrazione di questi muscoli è strettamente correlata con gli stati emotivi.

Galvanic Skin Response (GSR) misura della sudorazione cutanea provocata da uno stimolo emozionale. La Skin Conductance è una misura del livello di arousal, ossia del livello di attivazione dell’organismo, caratterizzato da un maggiore stato attentivo-cognitivo di vigilanza e/o di emozione.

Elettrocardiografia (ECG) misura il battito cardiaco. Da qui si ricavano due indici interessanti per la valutazione dell’attivazione emozionale: Heat Rate (HR) e Heart Rate Variability (HRV). La Variabilità cardiaca comprende le misure del battito cardiaco per minuto e fornisce una misura dell’attivazione del sistema nervoso autonomo associato agli stati emotivi. Eye-tracking

Eye-tracking (fisso o mobile) rileva la fissazione ed esegue il tracciamento dello sguardo. Lo strumento è capace di monitorare il movimento degli occhi, restituendo come output un tracciamento oculare che determina con assoluta precisione l’intero percorso effettuato dall’occhio durante la visione. Ad esso si affianca l’Elettrooculografia (EOG) per la misura della dilatazione pupillare e dell’eye-blinking. La dilatazione della pupilla indica il grado di attivazione (non controllabile) e partecipazione di un interlocutore sottoposto a un determinato stimolo.

Servizi connessi:

>> VIDEO MARKETING

>> STORYTELLING

>> SOCIAL MEDIA

>> WEB ADS